Archivio per novembre 2015

Anpi memoria storica del 900

14 novembre 2015

ANPI A SCUOLA MEMORIA ATTIVA DEL NOVECENTO

L’Associazione Nazionale Partigiani d’Italia è custode istituzionale della memoria dei protagonisti e dei fatti militari e civili che portarono l’Italia fuori dalla sanguinosa dittatura, nella democrazia sancita dalla Costituzione Repubblicana.

Nel corso dei decenni l’ANPI ha vigilato sui valori dell’Antifascismo e della Resistenza narrando, attraverso il ricordo dei protagonisti, quella stagione di slanci ideali, di eroismi, di stragi orrende, in cui uomini e donne in tutto il Paese sacrificarono se stessi per la conquista della pace e della libertà . Il compito di custodire la memoria si realizza attraverso le azioni concrete che favoriscono soprattutto tra le giovani generazioni la conoscenza oggettiva dei fatti e degli eventi.

image

L’ANPI insieme con l’ ISML Istituto per la Storia del Movimento di Liberazione sono gli affidatari della memoria storica del Novecento ed è per questo che grazie a specifiche convenzioni con il MIUR, il Ministero dell’Istruzione, svolgono attività nelle scuole di ogni ordine e grado, finalizzate alla diffusione della conoscenza storica. Da diversi anni ANPI e ISML progettano articolati percorsi didattici in collaborazione, realizzando progetti di approfondimento e di ricerca volti a motivare ed accrescere l’interesse dei giovani per la Storia. L’incontro con il passato attraverso il racconto di chi ha vissuto l’esperienza della dittatura e della Resistenza, attraverso approfondimenti con gli storici, attività didattiche, viaggi e visite guidate sui luoghi della memoria contribuisce, ad avvicinare migliaia gli studenti ascolani alla Storia del nostro territorio e del nostro Paese.

Guardare alla conoscenza storica con fiducia è stabilire un rapporto critico e consapevole con il passato, liberi da stereotipi e da false verità veicolate strumentalmente che possono offuscare l’orizzonte e generano orrori come negazionismo e pericolose mitizzazioni.image

La conoscenza è fondamentale per alimentare un rapporto dinamico con il passato, perché il patrimonio di principi e valori scaturiti dalla lotta di Liberazione sia realmente condiviso e intorno ad esso si possa costruire il patto etico che tiene unita una comunità.

L’ANPI è tra i soggetti istituzionali chiamati a dare il proprio contributo per dar corpo ad un autentico patto intergenerazionale.

La campagna congressuale dell’ANPI, appena iniziata, ha lo scopo di avvicinare sempre più giovani e antifascisti all’Associazione per irrobustire ed allargare le azioni da svolgere a sostegno della democrazia partecipata, nella costruzione di iniziative condivise, nella diffusione della verità storica, nel dialogo dialettico e nello scambio di opinioni.

Conoscere il passato dà senso alle ragioni del presente per progettare un futuro in cui sentirsi la responsabilità e il diritto di svolgere il ruolo attivo di cittadini.foto (2)

Domenica 29 novembre, per la giornata nazionale del Tesseramento nelle piazze principali dei comuni piceni l’ANPI incontra la cittadinanza.

Per l’occasione la sede provinciale di Ascoli in Corso Mazzini, 39 sarà aperta dalle ore 10.00 alle ore 13.00.

Ascoli Piceno, 13 novembre 2015 ANPI Sezione Provinciale di Ascoli Piceno

29 novembre, Giornata del tesseramento

11 novembre 2015

Ascoli Piceno Comitato Prov.le “Apertura straordinaria della sezione” in corso Mazzini, 39 dalle ore 10:00 alle 13:00 – “a tutti i visitatori consegneremo una pubblicazione in omaggio”
Acquasanta Terme AP piazza delle Terme dalle ore 9:00 alle 13:00
Comunanza piazza IV Novembre dalle ore 9:00 alle 13:00
Offida piazza del Popolo dalle ore 10:00 alle 13:00
San Benedetto del Tronto viale Secondo Moretti dalle ore 9:00 alle 13:00

image

I giovani incontrano i Partigiani sul Sentiero della Memoria

10 novembre 2015

La Storia è Memoria attiva.
I luoghi parlano del passato.

image
I colori, gli odori, i rumori di una passeggiata autunnale tra i boschi di Colle San Marco, il racconto avvincente di chi ha vissuto episodi drammatici e allo stesso tempo esaltanti della storia locale trascinano dentro la Grande Storia con naturalezza e fascinazione.image

Gli alunni di classe quinta della Scuola Primaria “Cinaglia” Colli del Tronto dell’ISC “Falcone e Borsellino” di Ascoli Piceno, accompagnati dalle loro insegnanti Rita Gregori, Bruna Vallati, Catia Sabini ed Emanuela Di Cintio hanno vissuto l’emozione del Sentiero della Memoria giovedì 22 ottobre guidati da William Scalabroni, Marco Morganti e Rita Forlini.

Alcune immagini della escursione sui luoghi dove avvennero i tragici fatti di Colle San Marco nell’ottobre del 1943.

image

Si tratta di un momento della progettazione didattica coordinata da Rita Forlini , che l’ISML Istituto Provinciale di Storia , insieme con l’ANPI Provinciale di Ascoli Piceno realizza con le scuole di ogni ordine, in supporto alla didattica della Storia con momenti di approfondimento storico in classe, incontri con i testimoni e visite sui luoghi della Memoria.

image