Archivio per novembre 2013

24 novembre, in piazza con i valori dell’antifascismo e in difesa della Costituzione

23 novembre 2013

L’Associazione Nazionale Partigiani d’Italia – ANPI ha due obiettivi principali:

. custodire e trasmettere alle nuove generazioni la memoria della lotta partigiana, delle donne e degli uomini che quasi settanta anni fa hanno  combattuto e vinto il nazifascismo riscattando l’onore e la libertà della Patria

.  attuare nei suoi aspetti fondamentalila Costituzionenata dalla Resistenza.

Portata via dal tempo buona parte dei partigiani combattenti, l’ANPI si è aperta, per  continuare a perseguire quegli obiettivi, a tutti i cittadini  che li condividono e che possono dunque liberamente chiedere di  iscriversi ad essa.

Per ampliare sempre più la sua base l’ANPI indice per domenica 24 novembre 1913  la giornata nazionale del tesseramento contando che l’importanza dei suoi fini e anche il modesto costo della tessera (15 euro annui), fondamentale in tempi di crisi come questi,  porti altri antifascisti nelle sue fila.

Per il 24.11, dalle 10 alle 12,  il Comitato ANPI di Ascoli, città e provincia medaglia d’oro al valore partigiano, allestisce un gazebo in via Del Duca (lato sud piazza del Popolo), presso il quale  si potrà avere materiale informativo e  presentare domanda di adesione. Analoghe iniziative sono in programma, sempre al mattino, a Comunanza, in Piazza IV Novembre, ad Offida, in Piazza del Popolo e a San Benedetto del Tronto, in Viale Secondo Moretti.

Con questa iniziativa l’ANPI intende anche avviare un confronto sulla proposta di riforma dell’articolo 138 della Costituzione avanzata dal governo Letta con un disegno di legge già approvato in via definitiva dal Senato.

Infatti il disegno dell’attuale maggioranza ‘di larghe intese’ non solo assegna al Governo il diritto di dettare l’agenda parlamentare sulle proposte di modifica costituzionale stabilendo priorità di discussione e tempi brevi d’approvazione per le modifiche proposte dall’Esecutivo ma dimezza l’intervallo di tempo tra le due letture parlamentari.

Ciò significa da una parte ridurre il potere del Parlamento e la possibilità di esame e discussione popolare e dall’altra aprire la porta a una riforma in senso presidenzialista (elezione diretta del Capo dello Stato, responsabile direttamente davanti agli elettori e non più garante super partes) in stridente contrasto con i cardini della nostra Costituzione.

L’ANPI non nega la necessità e anzi l’urgenza di riforme costituzionali (legge elettorale, differenziazione delle due Camere, riduzione del numero dei parlamentari, ristrutturazione degli organismi provinciali) ma ritiene che vi si possa provvedere nelle forme già oggi previste (studio da parte delle Commissioni affari costituzionali, poi discussione e  voto in aula) e che la responsabilità del non avervi provveduto sin qui sia di una politica incapace di svolgere il suo ruolo e non di inesistenti lacune della nostra Carta fondamentale.

L’ANPI di Ascoli invita tutti i sinceri democratici, e in primo luogo i parlamentari piceni, a impegnarsi contro l’approvazione del disegno di legge governativo di riforma dell’articolo 138 per salvare  l’impianto e il valore della Costituzione repubblicana

Ascoli, vile aggressione fascista ad uno studente

20 novembre 2013

L’ANPI di Ascoli Piceno manifesta tutta la propria indignazione e condanna per l’ennesima manifestazione di violenza fascista ai danni di uno studente del Liceo Scientifico di San Benedetto delTronto vigliaccamente aggredito con schiaffi e sputi e minacciato da delinquenti appartenenti a Blocco Studentesco al grido “gli antifascisti non sono graditi nella nostra città” e al contempo esprimendo disprezzo nei confronti dei Partigiani ascolani,avvenuto al termine della riunione della nuova Consulta provinciale degli studenti verso le 12.45 di martedì 19 novembre.

E’ ora di finirla, il tempo delle riflessioni è ormai passato, più di una goccia ha fatto traboccare il vaso.

Tempo fa abbiamo manifestato alle autorità preposte all’ordine pubblico tutta la nostra preoccupazione per i sempre più frequenti attacchi fascisti da parte dei vari gruppuscoli nazifascisti presenti nel nostro territorio a danno dei nostri studenti, rei solo di aver studiato la storia, al contrario dei teppisti fascisti che di questa materia poco hanno appreso.

Cari rappresentanti delle nostre Istituzioni, L’ANPI dice basta!

Ascoli e Provincia sono state decorate con Medaglie d’oro allaResistenza per attività Partigiana, esse sono appese, in bella vista, sui gonfaloni del nostro comune e della nostra provincia e non si trovano lì per caso. Esse rappresentano i nostri morti, i nostri giovani che hanno dato la loro vita per la libertà e la democraziaed è grazie a loro se oggi esistete voi Istituzioni. E’ nostro ma anche vostro sacrosanto dovere difendere questi valori da qualsiasi gesto possa metterli in discussione ed in pericolo e l’impegno deve essere ancora maggiore quando il pericolo viene da chi inneggia alla dittatura fascista insultando i nostri Partigiani.

Chiediamo quindi pubblicamente che venga fatta luce e chiarezza su quanto accaduto e che i responsabili vengano finalmente puniti come le nostre leggi impongono.

Nel contempo auspichiamo che i nostri appelli ad una maggiore prevenzione perché certi episodi non si ripetano mai più vengano finalmente presi in considerazione.

 

ANPI

Comitato Provinciale di Ascoli Piceno

24 Novembre, la Giornata del Tesseramento ai gazebo dell’ANPI

16 novembre 2013

Domenica 24 Novembre i gazebo dell’Anpi saranno presenti in tutta Italia per la Giornata del Tesseramento 2014. Tutti gli appuntamenti sono riportati sul sito internet dell’Anpi nazionale www.anpi.it

Nella nostra provincia ci trovate, in mattinata, dalle ore 9,30 circa a:

ASCOLI PICENO, in via Tibaldeschi, angolo piazza del Popolo

COMUNANZA, in piazza IV Novembre

OFFIDA, in piazza del Popolo

SAN BENEDETTO DEL TRONTO, in viale Secondo Moretti

Vi aspettiamo, per farvi firmare la Petizione per la verità sulle stragi nazi-fasciste e contro l’archiviazione dell'”armadio della vergogna”, per parlare della Costituzione e della difesa dell’art. 138, oggi oggetto di un grave e pericoloso attacco di revisione da parte di quasi tutte le forze politiche, per rinnovare l’adesione all’ANPI per il 2014.

La città e il Colle

10 novembre 2013
Per festeggiare il 70° della Liberazione disponiamo della nuova edizione del libro sulla Resistenza Ascolana (settembre – ottobre 1943) di Sergio Bugiardini dal titolo “La città e il Colle”. Per gli associati il prezzo è di € 20,00 (prezzo di copertina € 40,00). Passate in sede nei giorni di apertura per l’acquisto.

Ascoli piceno, convocazione direttivo provinciale allargato

10 novembre 2013